Login

Carrello vuoto

Visitatori

OggiOggi1417
IeriIeri2124
SettimanaSettimana9491
MeseMese26826
Visitatori TotaliVisitatori Totali317522

un libro a caso...




Astroarcheologia. Una scienza eretica

PDFEmail
Autore: John Michell, Editore: L'Età dell'Acquario, Ed. 2008, P. 107, ill., Brossura

Valutazione: nessuna valutazione
Prezzo
Prezzo base con IVA16,00 €
Prezzo di vendita 8,00 €
Prezzo di Copertina 16,00 €
Risparmi 8,00 €

Descrizione

 

In questo volume Michell schiude per noi la suggestiva prospettiva di coloro che seppero guardare al passato senza infondati pregiudizi (mentre l’archeologia cadeva sotto il dominio della tecnologia) e che per primi decifrarono il libro di pietra a cui i nostri progenitori avevano affidato la loro sublime sapienza.  

Stukeley, Lockyer, Atkinson, Watkins, Thom: questi nomi dicono forse poco o nulla, ma appartengono ad alcuni tra gli studiosi che più hanno contribuito, dal ’700 fino a oggi, a svelare il mistero di Stonehenge e degli altri siti megalitici delle isole britanniche.

Scienziati romantici che hanno creduto alla possibilità di un’astronomia antica, rovesciando con prove difficoltosamente raccolte il facile paradigma della «splendida barbarie» in cui, secondo la scienza ortodossa, vivevano le antiche popolazioni del Nord Europa.

Grazie a loro, i misteriosi cromlech si sono rivelati rispecchiamenti in terra del cielo, costruiti secondo precise corrispondenze astronomiche e calendariali che per precisione non hanno nulla da invidiare ai calcoli moderni.

Non solo luoghi di culto, dunque, ma strumenti del sapere, sacri orologi delle comunità che vivevano attorno a essi e prodigiose testimonianze del genio umano. Gli stessi allineamenti ricorrono poi nei templi egizi, nelle piramidi e infine anche nella gigantesca rete di linee, centri e disegni che innervano le pianure del Sudamerica precolombiano.

 

Recensioni

Nessuna recensione disponibile per questo prodotto.

Presente su TrovaPrezzi Presente su ShoppyDoo